Holly, lo spinoso

Holly, lo spinoso, è il trentesimo fiore scoperto da Edward Bach. Appartiene agli ultimi 19 rimedi scoperti nel 1935. L’ultimo fiore scoperto fu Sweet Chestnut, il fiore che affronta il dolore profondo e ci piace pensare che ce lo abbia lasciato come un aiuto consolatorio per la sua imminente morte avvenuta nel 1936.

La pianta

Ilex acquifolium è un piccolo albero apparentemente sempreverde, in realtà le foglie cadono dopo un anno ma non tutte nello stesso periodo.  L’albero ha fiori maschili e femminili su piante diverse quindi appartiene al gruppo delle piante dioiche. Ha chioma piramidale con foglie di colore verde scuro, lucenti e coriacee. Il margine spinoso delle foglie è la qualità di questa pianta che più resta impressa insieme alle sue drupe di colore rosso vivo tanto da trasformarla in una pianta dai poteri magici ben prima di essere una delle piante rappresentanti del Natale. In lei si fondono qualità vitali e di difesa dagli spiriti maligni e la forza di superare il buio inverno.

In natura esemplari millenari

In Sicilia a Piano Pomo nel parco naturale regionale delle Madonie si trova un boschetto quasi millenario di piante di agrifoglio. Secondo i botanici il bosco di agrifogli doveva essere diffuso in Europa nel Terziario, prima delle glaciazioni pleistoceniche. A 1400 metri di altitudine in una valle dal suolo siliceo e profondo questi esemplari hanno trovato un clima ottimale raggiungendo dimensioni ragguardevoli. La pianta più vecchia ha circa 900 anni.

…e secondo Bach

Bach ha colto pienamente il principio della metamorfosi che risiede in questa pianta che ha foglie “agguerrite” nella parte più bassa e giovane della pianta per poi trasformarsi in margine intero nella pianta adulta e nei rami più alti. Holly è il fiore della gelosia, della vendetta, della rabbia e del sospetto sentimenti che però possono essere trasformati in fiducia e amore grazie all’apertura del cuore operata da questo fiore.

“Per quelli che talvolta vengono assaliti da pensieri di gelosia, invidia, vendetta, sospetto. Per le diverse forme di contrarietà e corruccio. Possono soffrire molto nel proprio intimo, benché spesso non vi sia una reale causa a giustificare tale infelicità.”

Edward Bach