naturopatia è cultura - scuola di naturopatia bologna“Naturopatia è cultura”, incontri organizzati dalla scuola di Naturopatia per promuovere la cultura della prevenzione naturale.

Conversazioni a Scuola


“Il naturopata fa.” con Elena Cornia, Fabio Gasperoni e Raffaella Musolesi
Venerdì 10 maggio 2024 

La figura del naturopata è relativamente recente, la nostra scuola, tra le prime in Italia, ha iniziato ad operare nel 2000 e ha bisogno ancora di essere raccontata affinché ancora più persone possano apprezzarla. Partiamo quindi dall’inizio. Il naturopata è una figura professionale che si occupa di prevenzione primaria, non formula diagnosi e non interferisce con l’attività propria del medico e anzi può positivamente supportarlo nella scelta di un percorso naturale. Quindi insieme ad altre figure professionali lavora per la costruzione del benessere collettivo. Per noi della scuola di naturopatia di Bologna è una missione che da oltre vent’anni perseguiamo con convinzione, un grande amore e professionalità  e vi aspettiamo per discuterne con alcuni dei nostri naturopati.

Per vedere il video clicca qui

“Il vuoto nel qi gong” con Giovanni Gatti
Giovedì 21 marzo 2024 

Il Qi Gong ha a che fare con l’energia di ognuno di noi ed è composto da un insieme di saperi teorico pratici  tesi alla consapevole gestione dell’energia vitale. La pratica è alla base di un percorso che ci mette in contatto con le nostre profondità e all’incontro con le leggi che governano la natura. Il Qi Gong è un lungo cammino di scoperta del nostro posto tra la Terra e il Cielo che conduce al benessere  e ad una trasformazione intima. La pratica della quiete  ci avvicina al vuoto, pensiero difficile da cogliere ma che esploreremo con entusiasmo con Giovanni.
È stata una chiacchierata molto interessante, un po’ incespicata. Non siamo riusciti ad essere perfetti ma ci è piaciuto molto essere insieme: grazie!

Per vedere il video clicca qui

⇒ Non siamo riusciti a farvi sentire la musica che avevamo scelto come “colonna sonora” di questo incontro per cui come promesso ecco i link:
Angela Baraldi canta “Confusione” di Lucio Battisti
Mina canta “Om mani peme hum” di Marcella Brizzi
Vasco Rossi canta “Liberi liberi” di vasco Rossi
…e infine una delle tante conferenze di Gianni Vota

“Energia dei fiori” Australian Bush Flowers con Cristina Settanni
8 febbraio 2024

I fiori connettono la nostra personalità all’anima e alla natura e ci guidano nell’evoluzione della coscienza, nel ritrovare la nostra unità, la nostra unicità, nella molteplicità delle cose.
I fiori conoscono profondamente l’essere umano. Sentono i disagi della sua anima. La loro missione è dare ordine al nostro disordine esistenziale, e lo fanno, con le loro alte vibrazioni.
Il territorio australiano, rigoglioso e incontaminato, il bush, presenta una incredibile varietà di fiori dalle mille forme spettacolari e dai colori sgargianti, ricchissimi di una potente energia vitale vibrazionale.
Settanni Maria Cristina, I fiori del bene, Mondadori-Electa 

Per veder il video clicca qui

“Piedeαlato” Testimonianza di un risveglio con Agnese Cammelli
14 dicembre 2023

“Avevo scelto riflessologia plantare in quanto tecnica di contatto del piede semplice e lineare, difficilmente soggetta a manipolazioni di potere e che bene si adattava alla mia insicurezza.
Ebbene, mi sono dovuta ricredere: entrata dalla e quasi nascosta porta dei piedi mi sono ritrovata nel giardino meraviglioso della conoscenza, aspetti del sapere con le sue infinite sfumature che, come nella magia del caleidoscopio, si relazionano in un continuo e illimitato movimento.” Tratto da “Il piedeαlato. L’arte del risveglio” ed, Hermatena

Per vedere il video clicca qui

Assapori o trangugi? Digerire bene senza “pancia gonfia” con Marcella Brizzi
15 novembre 2023

Dal sapore alla fisiologia della digestione. Un viaggio affascinante.
Letteralmente staremo fianco a fianco di un “boccone” per seguire e capire il percorso che esso compie nel tratto digerente, iniziando dalla bocca. Le relazioni tra gusto, bocca e pancia, e anche come stiamo a tavola, svolgono un ruolo determinante nella “pancia gonfia” e in altri disturbi molto comuni dell’apparato gastroenterico.
Come sempre spazieremo nella ricchezza dei saperi della nostra direttrice, esperta di piante e non solo.
Se la curiosità è una tua qualità ti aspettiamo!

Per vedere il video clicca qui

Il sale della vita. Saperi, sapori, salutogenesi con Sabine Eck
26 ottobre 2023

Quando conversiamo con la dottoressa Sabine Eck sappiamo da dove partiamo, mentre l’approdo è sempre una sorpresa. Ci interrogheremo certamente sul ruolo del sale nelle nostre diete per spaziare nella sapienza e nelle “sapienze”, perché anche se il plurale è spinto tante sono le culture e le conoscenze acquisite nei millenni. Il tempo? Sì parleremo persino dell’alba dell’uomo sulla Terra.
E sicuramente ci interrogheremo sul come piuttosto che sul cosa. Un viaggio affascinante che ci porterà chissà dove!!!

Per vedere il video clicca qui

Medicina tradizionale cinese e stagioni con Erus Sangiorgi ed Emilio Minelli
21 settembre 2023

“Nell’antica Cina, la salute è strettamente legata all’arte di vivere. La medicina cinese si interessa prima di tutto all’uomo in “buona salute” per poter raggiungere la lunga vita. Lunga vita intesa non solo come tempo di vita ma anche come qualità della vita stessa. Seguire il ritmo delle stagioni e le leggi dell’universo sono alla base dello Yang Sheng: prevenzione. Questo è l’ambito nel quale si forma e opera la naturopatia. Il termine prevenzione è molto articolato e segue innanzi tutto la dinamicità e  il fluire dell’energia e del tempo partendo sempre dalla legge dello yin/yang.”

Per vedere il video clicca qui

Riflessi di sé il piede come espressione dell’essere con Matteo Sabattini
6 settembre 2023

“Ciò che mi affascina nei piedi è il concetto di libertà, il nostro cammino nella vita, le nostre vere ali.  Nei piedi troviamo la porta primaria di accesso al nostro tempio interiore.”
Da queste considerazioni comprendiamo le motivazioni che hanno portato Matteo ad approfondire gli studi di riflessologia plantare con Agnese Cammelli prima, fino a diventare insegnante.  Nel corso della serata rifletteremo insieme a lui sulle informazioni che i piedi ci rivelano del nostro stato di salute, comprenderemo come la riflessologia sia un approccio all’uomo, alla sua anatomia e fisiologia. Tecnica manuale di grande interesse, anche per uso personale, che nel quotidiano permette di orientarci nel vasto mondo della salute.”

Un tuffo nell’acqua con Giuseppe Leardini
29 giugno 2023

“Un tuffo nell’acqua in estate? Non è una contraddizione… sole, mare, scogli, basta veramente poco. Peccato che per noi naturopati, che studiamo la MTC, l’Acqua è il movimento legato all’inverno. E allora cosa ci azzecca l’Acqua con il Fuoco?
Quando ci riferiamo all’asse Acqua-Fuoco in MTC ci riferiamo a un aspetto molto profondo dell’Essere a livello simbolico e spirituale, questo è chiamato l’asse della vita. Gli estremi, il massimo dello yang e il massimo dello yin, dal loro incontro nasce la vita di tutti gli esseri. L’acqua controlla il fuoco nel ciclo di generazione e controllo, uno è il potenziale l’altro è l’espressione.
Insomma un grande dialogo che ci accompagna per tutta l’esistenza, che approfondiremo in relazione al Cielo Anteriore e al Cielo Posteriore sempre nell’intento di coltivare la vita.”

Per vedere il video clicca qui

Stiamo in orecchio con Andrea Passarini
25 maggio 2023

“L’Auricologia si colloca nell’ambito delle discipline bionaturali e olistico salutari: una disciplina aperta a tutti gli operatori del benessere e ai professionisti della salute che si dedicano alla cura della persona come individuo nella globalità di corpo, mente ed energia.

Secondo il principio della riflessologia per cui ogni parte dell‘organismo trova corrispondenza in aree specifiche della superficie della pelle, possiamo dire che il padiglione auricolare rappresenta l’espressione in scala di tutto l’individuo. 

Se il padiglione è la manifestazione di tutto il corpo, deve esserlo di tutto l’essere umano e quindi ne rappresenta l’espressione globale, olistica della persona con le sue caratteristiche fisiche, energetiche, emotive.

 La stimolazione del padiglione auricolare è una tecnica riflessa riequilibrante, non toglie né dà energia ma armonizza quella che c’è indipendentemente dai disturbi, sollecita l’energia vitale della persona nella parte corrispondente dell’organismo, ne favorisce il flusso in modo tale che lo stesso organismo possa reagire e contribuire al miglioramento della sua condizione.”

Andrea ci accompagnerà nel ricco mondo dell’auricologia alla scoperta di ciò che è riflesso nelle nostre orecchie.

Per vedere il video clicca qui


Le forze guaritrici dell’acqua con Elisabetta Poggi
29 marzo 2023

“Applicata sul corpo o utilizzata per uso interno, quando il corpo umano entra in contatto con l’acqua è come se, riconoscendola parte di sé, da questo incontro scaturiscano forze di guarigione profonde e innate.
La primavera è il grande inizio, un cambio di stagione molto sentito, a volte un po’ patito, e per questo motivo è importante sostenere tutte le nostre energie. 

Ci aiutano in questa impresa l’acqua appunto ma anche le piante caratteristiche del movimento Legno con applicazioni esterne di tanti e diversi tipi. In questa esplorazione ci accompagna la sapiente Elisabetta, la nostra docente esperta di acqua e non solo, ti aspettiamo.”

La registrazione dell’evento purtroppo non è andata a buon fine, abbiamo pensato fosse gradita la condivisione di una traccia della nostra chiacchierata.
Per leggere clicca qui


Naturopatia e massaggio thailandese con Marica Cima
2 febbraio 2023

“Il tocco è importante per tutti gli esseri viventi ed è uno dei primi e più essenziali modi di comunicare. In natura il tocco è una modalità importante di relazione fra la madre e i suoi cuccioli, eseguita sempre con cura e affetto, ed ha una grande funzione terapeutica. È provato che la deprivazione del contatto corporeo fra madre e cuccioli – anche cuccioli umani – è devastante.
In natura non si parla di massaggio ma di cura, di prendersi cura.

Il tocco, trasferito nella realtà umana, mantiene le stesse valenze relazionali, affettive e curative, arricchite da rituali, competenze e tecniche specifiche che variano da cultura a cultura. Ovunque nel
mondo la cura del corpo ha una grande importanza.
Per quanto riguarda la Thailandia, il termine NUAD – toccare per guarire, esprime la grande valenza del trattamento.
La tradizione antica Thai non prevedeva l’utilizzo di olio né la nudità del corpo, prevedeva invece l’utilizzo di balsami sulle parti contratte e dolenti.

Il Thai Oil Massage è un’evoluzione piuttosto recente della tradizione thailandese del massaggio.”

Per vedere il video clicca qui


Psico soma in attività con Marilena Conti e Maria Pusceddu
3 dicembre 2021

Quando classifichiamo un disturbo come “psicosomatico” in modo grossolano tutt’ora gli attribuiamo l’etichetta di “incomprensibile” o almeno la cui causa non è riconducibile ad una eziopatogenesi nota.

Con lo sviluppo della Psico-neuro-endocrino-immunologia, dagli anni Ottanta in avanti, grazie alla progressione della neuro fisiologia e alle moderne tecniche diagnostiche siamo in grado, sempre più, di mettere in relazione sistemi e apparati apparentemente lontani tra loro.

Winnicott (1896-1971)  congiungendo con un trattino i due termini psyche e soma ha originato la parola psiche-soma dando inizio anche in ambito psicologico allo studio della relazione tra il corpo e la mente.

Acqua calda, che scoperta! con Marcella Brizzi
22 luglio 2022

La molecola dell’acqua è una delle tante molecole che ci è stata donata, non abbiamo dovuto inventarla né scoprirla.
Semplice: due atomi di idrogeno uniti, da un legame covalente polare, ad un atomo di ossigeno.
Un’accurata idratazione assume un ruolo rilevante con l’avanzare dell’età ma fin da piccoli è bene educarsi a bere acqua durante la giornata. La pratica di assumere acqua calda porta ad una idratazione uniforme che sostiene al contempo la nostra energia.

La Cura di chi si prende cura con Rosanna de Sanctis
17 giugno 2021 naturopatia è cultura

Il burden del caregiver

La cura è fatta di corporeità. È fatta di corporeità nel verbale, è fatta di corporeità nel non verbale, è fatta di sguardi di altri.
Io posso avere il contatto dello sguardo e il contatto fisico è qualcosa che avviene e che è lì nella relazione. Allora il corpo sente ed è sentito. Lo sanno bene i caregiver.
Anche le persone con una patologia molto grave, sentono una reazione che non è verbale ma che è del corpo dell’altro. Lo sanno bene gli insegnanti quando hanno in classe un bambino con disabilità e imparano dalla relazione a curarsi dell’altro. Perché se vogliamo dare dignità, veramente il diritto a quella persona di esistere, dobbiamo imparare a rispettarlo e rispettarlo vuol dire saperlo contattare in modo rispettoso, che non è appunto non parla, non sente e quindi non sente nel corpo, anzi, è proprio il corpo che sente e che ha delle reazioni che possono essere anche dei movimenti involontari. Il corpo viene toccato, il corpo tocca. E se io non racconto a nessuno che faccio fatica a fare queste cose come faccio?”

per vedere il video clicca qui


Naturopatia, medicine naturali: sostegno e opportunità  con Erus Sangiorgi
14 maggio 2021

L’Italia ha aderito ufficialmente all’OMS  l’11 aprile 1947. Secondo la Costituzione dell’OMS, l’obiettivo dell’Organizzazione è “il raggiungimento, da parte di tutte le popolazioni, del più alto livello possibile di salute”, definita come “uno stato di totale benessere fisico, mentale e sociale” e non semplicemente “assenza di malattie o infermità”. Il Naturopata, figura professionale non sanitaria, con il proprio operato aderisce in modo etico alla dichiarazione di Alma Ata (1978) nella quale l’OMS auspica che “ogni operatore, anche non sanitario, utilizzi al meglio le proprie conoscenze per potenziare il benessere psicofisico individuale e collettivo, al fine di lavorare nel miglior modo possibile al benessere e alla prevenzione di base con ogni mezzo utile.”

per vedere il video clicca qui


Il corpo e la cura in tempo di pandemia con Maurizio Stupiggia naturopatia è cultura
16 aprile 2021

È il momento di pensare già a quando questa esperienza finirà: il lavoro clinico sulle esperienze traumatiche ci dimostra come il percorso di uscita possa essere non la semplice riparazione di un circuito rotto, ma la creazione di un sistema nuovo che, in dialogo con quello vecchio, tiene con sé anche le parti che hanno lottato nell’esperienza traumatica. Come se il trauma avesse rotto i confini di sicurezza personale e, una volta usciti dallo shock, il lavoro di costruirne di nuovi porta con sé anche la consapevolezza di avere risorse per la sopravvivenza che neanche si pensava di avere (M. Stupiggia, 2007). Quello che di peculiare, come in altri momenti storici, sta avvenendo oggi è che l’esperienza traumatica è collettiva: quello che possiamo chiederci oggi è in che modo questa esperienza possa aiutarci a generare legami sociali e comunità più resilienti.”

per vedere il video clicca qui


Pensare come Madre Natura con Sabine Eck
5 marzo 2021 naturopatia è cultura

“Uno dei modi in cui la Natura si “costruisce” è seguendo le sequenze matematiche e la geometria frattale. Concetti difficili se ci fermiamo alle formule matematiche. Osservando la Natura, invece, tutto appare intuitivo, pura bellezza. L’architettura del cavolo romano, contiene in sé la meraviglia della sequenza del Fibonacci e della geometria frattale: nel piccolo il grande e nel grande il piccolo. In poche parole tutto si svela!”

per vedere il video clicca qui 


Se vuoi essere informat* sui prossimi incontri scrivi a naturopatia@centronatura.it