Scuola di Naturopatia: chiusura estiva

Home/Anteprima, Blog Naturopaticamente, In classe, Monotematici/Scuola di Naturopatia: chiusura estiva

La Scuola di Naturopatia di Bologna è oramai prossima alla pausa estiva. Escludendo gli allievi del primo anno, quelli del secondo e terzo anno sono impegnati per l’ultimo fine settimana prima dello stop a luglio e agosto. Tutte le lezioni, infatti, riprenderanno a settembre.

Aule vuote

Estate, aule vuote e una grande soddisfazione del cuore!
Questa volta sì che siamo arrivati alla conclusione della prima parte dell’anno di studi alla Scuola di Naturopatia per tutti i ragazzi e le ragazze dei tre anni di corso. Avevo mandato tutti in vacanza la settimana scorsa ed invece anche questo fine settimana sarà di grande impegno per tutti. Gli unici già in vacanza i ragazzi e le ragazze del primo anno. Hanno concluso lo scorso fine settimana con una full immersion di iridologia.

Terzo anno

Gli studenti e le studentesse del terzo anno della Scuola di Naturopatia di Bologna sono impegnati sabato 22 giugno dalle ore 9:00 alle ore 10:00 per la verifica di Psicologia a cui segue la supervisione di Fiori di Bach con la Dott.ssa Krause.
Domenica dalle ore 9:15 alle ore 17:30 è in programma la lezione di Pronto Soccorso con il Dottor Giuliani. Al termine della lezione il docente sottoporrà gli studenti e le studentesse ad un test di verifica degli apprendimenti della giornata. Al rientro dalle vacanze si avvicina per tutti loro la consegna dei diplomi. Ultimo esame, ultime lezioni, quattro intensi giorni alle terme di Riolo e poi vi mancheremo tantissimo.

Secondo anno

Verifica di Fitoterapia sabato e poi acqua, argilla, calore e il potere terapeutico di questi elementi per la cura e il benessere spiegati dalla docente Elisabetta Poggi nelle sue lezioni di Idroterapia. Lezioni teorico pratiche, materiale occorrente:  spazzola, mummia, carta da pacco, calzetti di lana, borsa dell’acqua calda, bacinella, copertina di lana sembrano stramberie ed invece studiare per capire!

E poi, aule vuote in estate ma con tante cose da fare! Cosa? Praticare, praticare, praticare.
Ce n’è proprio per tutti i gusti: raccolta piante, camminate, pratiche di rilassamento, riequilibrio, riflessologia, buon cibo, fiori, qi cong, ascolto profondo e acqua a volontà.  Sarà una estate davvero proficua se gli allievi e le allieve potranno applicare le pratiche apprese in questo inverno di studi.

21 giugno solstizio

Suggeriamo per una entrata gloriosa nello splendore della stagione del fuoco le pratiche idroterapiche che portano verso il basso il calore, tisane rinfrescanti e disperdenti 🙂 e lunghe passeggiate. La calma del biancospino e dell’avena. La notte di san Giovanni, (questa o anche le prossime), il giorno più lungo dell’anno, potrete preparare il prezioso oleolito di Iperico, pianta che ci dona il sole per tutto l’anno e l’acqua profumata da fiori ed erbe da esporre alla luna e alla notte. Si uniscono in questo giorno le forze del cielo e della terra per regalarci doni preziosi.

Buoni propositi

Ricolmi di buoni propositi vi aspettiamo a settembre qui alla Scuola di Naturopatia per ripartire con rinnovato entusiasmo.
Grazie ragazzi e ragazze per la grande ricchezza che abbiamo condiviso in questo pezzo di cammino fatto insieme.
A settembre!

Aule vuote