“A piedi nudi nel parco” è un divertente film del 1967 interpretato dagli splendidi Jane Fonda e Robert Redford.  Julia Roberts  in “Pretty woman” fa camminare Richard Gere nel parco, con i calzini però! E il “Barefott College”  è una comunità fondata, in India, dall’idea di Bunker Roy di portare la cultura tra i poveri con un approccio non convenzionale. Camminare a piedi nudi sull’erba, i sassi o la neve è una delle idee fondanti del metodo Kneipp. Tutto questo ha a che fare con la nostra scuola? Beh, grazie all’ultimo indizio la risposta è facilitata: certamente sì!

La docente Elisabetta Poggi condurrà, gli allievi della scuola e gli allievi che si iscriveranno al corso monotematico, alla scoperta delle teorie dell’abate Kneipp, di chi lo ha ispirato e della disciplina, l’idroterapia, che è nata dalle sue intuizioni. L’abate Kneipp, casualmente si imbattè in un testo del dottor Hahn e in quelle pagine intravide una possibilità per se stesso di migliorare la propria salute. Ebbe un tale successo  che lo portò ad approfondire attraverso lo studio e la ricerca. In breve divenne un punto di riferimento in Europa.

I cinque pilastri

I cinque pilastri del metodo Kneipp, illustrati nei suoi tre libri, appaiono oggi come un importante punto di partenza della moderna naturopatia. Egli legò l’acqua, il movimento, l’alimentazione, le erbe e l’equilibrio interiore, che si realizza attraverso l’ordine nella propria vita, per il raggiungimento di uno stato di benessere sia fisico che dell’anima.

Per/corsi

La “via di ciottoli” che l’abate ci insegna a percorrere è una via di tutti i giorni, di impegno, di intenzione e presenza. È a piedi nudi in contatto con la terra per condividerne la forza. L’entusiasmo di Elisabetta ci coinvolge in un approccio non solo teorico ma anche tanto pratico…vi aspettiamo per una buona e salutare camminata insieme!

A piedi nudi