Tra i semplici gesti di benessere una buona tisana ha un suo posto sul podio 🔝

Non solo piante con le loro proprietà benefiche, anche tempo dedicato e calore. I semplici gesti possono regalarci attimi di relax e consapevolezza.

Biologico o biodinamico

L’attenzione alle materie prime è la prima regola da seguire per ottenere il migliore dei risultati. Indipendentemente dalle nostre preferenze, scegliamo sempre piante coltivate con metodi biologici o biodinamici. Se la regola è importante per il nostro cibo diventa essenziale per infusi o decotti. Il metodo di estrazione dei principi (fitocomplessi) attivi dalle piante scelte dipende dalla parte utilizzata. Per fiori e foglie è sufficiente aggiungere acqua bollente e lasciare riposare per circa cinque minuti possibilmente coprendo il contenitore. Per radici, scorze, semi o cortecce è necessario sobbollire per alcuni minuti mantenendo coperto il contenitore.

Tè Bancha

Un posto particolare tra i gesti semplici che possiamo trasformare in una regola di benessere lo occupa il tè Bancha. In oriente non è considerato un tè pregiato, bensì di uso comune, mentre in occidente è considerato pregiato per la grande importanza che ha tra le bevande macrobiotiche. Il basso contenuto in teina ne permette un uso quotidiano durante tutta la giornata, ed è indicato anche per i giovani. La parte utilizzata sono le foglie raccolte alla fine della stagione o i rametti entrambe arrostite, questo procedimento imprime alla bevanda un gusto molto particolare.

Secondo la macrobiotica è più yang del tè verde e si consiglia di prepararlo mettendo uno – due cucchiaini in una teiera e versandoci sopra quattro tazze di acqua bollente. Lasciate le foglie in infusione per cinque – dieci minuti. I tempi e le quantità sono indicative e l’esperienza vi permetterà di acquisire un vostro personalissimo gusto.

Questa bevanda può accompagnare il cibo per aiutare la digestione oppure essere utilizzata durante le pause della vostra giornata per ritrovare energia. Possiede proprietà digestive, depurative, antiossidanti e mineralizzanti. Vista la sua preziosità le foglie e i rametti possono essere usati più volte. Li si può lasciare asciugare sul fondo della teiera, aggiungendo ad ogni riuso un cucchiaino di nuove foglie fino ad arrivare a due dita di residuo, poi si rinnova.

Non è consigliato dolcificare e la versione salata è molto indicata per facilitare la digestione. Se vuoi facci sapere dei tuoi esperimenti!

Semplici gesti di benessere