Microbiota intestinale

Home/Ami-amo, Anteprima, Blog Naturopaticamente/Microbiota intestinale

Tutti ne parlano!

Noi della scuola di Naturopatia ne parliamo con il professor Erus Sangiorgi

Il microbiota è l’insieme di batteri, virus, funghi, batterioidi e protozoi presenti nell’intestino. Ogni colonia di batteri ha una sua specifica funzione. Come in una città ci sono i vigili, gli impiegati amministrativi, gli spazzini, gli avvocati, i medici, gli insegnanti, i muratori, i meccanici con funzioni precise in ambito sociale, lo stesso avviene con le colonie di batteri intestinali: ognuna ha una sua funzione precisa e sono in quantità tali da permettere un buon equilibrio fra le diverse funzioni che svolgono. Ci sono più batteri nell’intestino ( 100 miliardi) che cellule nel corpo.

Eubiosi/disbiosi

Ospitiamo una colonia di batteri del peso di 1,5/ 2 Kg, con un suo corredo genetico che vive in simbiosi con noi e svolge un ruolo fondamentale per la salute dell’intero organismo. Essendo costantemente in relazione con molti apparati e col sistema immunitario quando c’è un buon equilibrio fra le varie colonie (lattobacilli, bifido batteri, streptococchi, batterioidi, candida….) parliamo di eubiosi intestinale.

Se non c’è equilibrio e prevalgono alcune colonie sulle altre parliamo di disbiosi intestinale.

Ad ognuno il proprio

La composizione del microbiota è stabile nel tempo dal terzo anno di vita. È specifico per le diverse etnie e aree geografiche; si può parlare di microbiota regionali. Siccome la sua composizione è influenzata da fattori genetici, dall’ambiente o dall’alimentazione, questo spiega perché il microbiota di un finlandese è sicuramente diverso da quello di un italiano.

Come sta/come stiamo

La composizione del microbiota e il suo stato di salute dipendono anche dallo stress, dallo stato emotivo, dall’uso di farmaci, dalla quantità di acqua assunta. Se la qualità della nostra vita è scadente anche il microbiota ne risentirà.

A cosa serve?

Eppure il microbiota svolge funzioni fondamentali per il nostro organismo, permette di estrarre energia dai polisaccaridi non digeribili, sintetizza molte vitamine, sviluppa, educa e regola il nostro sistema immunitario, funge da barriera contro patogeni rafforzando la corretta permeabilità della mucosa, interviene nell’asse intestino cervello e influenza il nostro comportamento psichico.

 

Cosa gli piace?

Con la dieta possiamo modulare il nostro microbiota nutrendo il nostro gradito ospite fin dal mattino con acqua tiepida e limone, cereali integrali, frutta di stagione, yogurt di capra, biscotti integrali di kamut, farro e avena evitando zuccheri raffinati, dolci, latte, pane e biscotti raffinati.