MATRICARIA CHAMOMILLA, SUSSURRA AL BAMBINO

Home/Ami-amo, Anteprima, Blog Naturopaticamente/MATRICARIA CHAMOMILLA, SUSSURRA AL BAMBINO

Il profumo di una calda tisana di Matricaria Chamomilla sussurra al bambino che è in noi. Azzardando potremmo dire che, tutti i bimbi hanno bevuto almeno una tazza di camomilla, anche se ci sono quelli che la detestano e si agitano!

Matricaria Chamomilla, non solo per bambini

Della Matricaria Chamomilla conosciamo l’uso come calmante ed aiutante del sonno, meno nota è forse la sua capacità di dare forza nelle avversità. Questa caratteristica la mutuiamo dai giardinieri, dalla tomba di Ramsete II e dalla leggenda. I giardinieri sistemano cespi di Matricaria Chamomilla presso le piante più deboli e sofferenti per aiutarle a rafforzarsi. Nell’imbottitura della mummia del faraone Ramsete II sono state trovate tracce di polline di camomilla infilate probabilmente per “infondere” calma e forza per affrontare il viaggio verso l’altra “riva”. Tra le leggende si narra che la Madonna stanca per la fuga in Egitto trovò conforto e coraggio dai capolini della camomilla caduti in una ciotola di acqua per dissetarla.

Nel fiore il maschile e il femminile, separati in schiere di fiori ligulati bianchi e tubulari gialli portano con sé le forze del sole e della luna. Pianta curativa riconosciuta tale da sempre, la troviamo negli erbari dell’antica Mesopotamia, successivamente citata da Ippocrate, Galeno e Dioscoride e da altri autori. Le parti usate sono i capolini fioriti raccolti da maggio ad agosto. Le piante racchiudono un mondo di principi, non isolabili gli uni dagli altri, a formare il complesso fitoterapico.

Matricaria Chamomilla valida aiutante

Nel caso della camomilla le azioni sono dovute principalmente a terpenoidi, flavonoidi, cumarine e lattoni sesquiterpenici. Pianta amica delle donne, si può preparare un infuso da applicare tiepido sull’addome, oppure dolcificato con miele di tiglio  bere una tazza per alleviare i dolori mestruali. L’azione rilassante della muscolatura si ha anche a livello di stomaco e intestino. L’azione benefica della Matricaria Chamomilla sulla pelle la possiamo immaginare come l’applicazione di uno scudo protettivo. Utile in caso di pelle sensibile, irritata che si arrossa facilmente formando eritemi e brufoli. Possiamo preparare da soli un utile oleolito con effetti cicatrizzanti e rigeneranti. L’olio essenziale è molto prezioso e il suo colore blu ci preserva dai possibili inganni. La primavera risveglia il rimuginare dello stomaco, nostra alleata può essere una tisana con Matricaria Chamomilla e le sue amiche achillea, piantaggine, calendula, basilico, e liquerizia.