La primavera e il movimento Legno si stanno avvicinando. Le ore di luce, le piante e l’aria annunciano  di lontano il cambiamento.

I Tre mesi della primavera sono chiamati:
zampillare e spiegare;
Cielo e Terra insieme producono la vita.
I Diecimila esseri ne risplendono.

In primavera è innegabile la vita esplode in tutta la sua potenza. Il movimento che porta all’incontro dei soffi del Cielo e della Terra scatena un’energia tale che coinvolge tutti gli esseri. La produzione della vita (sheng 生) possiede la forza sufficiente per continuare e tutti gli esseri sperimentano questa forza e a volte la patiscono.

Alla notte ci si corica, all’alba, ci si alza;
si misura il cortile a lunghi passi,
capelli sciolti, il corpo in libertà.
Si esercita il proprio volere per l’impulso della vita:
far vivere e non uccidere,
dare, non togliere,
ricompensare, non punire.

La messa in moto dell’energia avviene progressivamente. Si può riposare meno che durante il buio inverno ma senza esagerare per non affaticarsi troppo. Si sperimenta la libertà del movimento, del corpo. La crescita, come per l’intera esistenza va sostenuta sempre con positività. Così facendo si sostiene il fluire della linfa vitale o del sangue che è prodotto dal fegato, organo associato al movimento Legno.

Così ci si conforma ai soffi della primavera,
via per il mantenimento dello slancio vitale.
Andare controcorrente porterebbe danno al fegato;
causando, in estate, lesione dovuta al freddo,
per insufficienza di apporto alla crescita.

Aderire al ritmo delle stagioni conformandosi ad esse significa non contrastare il fluire della vita e anzi possiamo, acquisendo le regole dello Yang Sheng, letteralmente “Arte della lunga vita“,  sperimentare un’armonia con il tutto che ci può sostenere.

Lo Yang Sheng è un insieme interessante di regole ed insegnamenti che si è  sviluppata in Cina nel corso dei secoli e riguarda diversi aspetti della vita umana come l’alimentazione, il clima, il lavoro ed il riposo, il rapporto con la realtà circostante, il sonno e la veglia ecc. Elemento comune è il mantenimento dell’equilibrio agendo con molteplici strategie.

Nei prossimi articoli troverai le piante e gli aromi che aiutano il riequilibrio del movimento Legno…come sempre secondo i nostri saperi.

LA PRIMAVERA E IL MOVIMENTO LEGNO