DIVINA ACQUA MERCURIALE

DIVINA ACQUA MERCURIALE intervista a Marcella Brizzi

Tra le immagini che rappresentano la Scuola di Naturopatia spicca quella della ‘Divina Acqua Mercuriale’. Come mai proprio questa forma e che significato ha per voi?

Ci ha affascinati e ci ispira l’immagine del Dio greco Mercurio , simbolo del ‘Mercurio solubile’ (lo Spirito in alchimia), che cammina nell’acqua del mare (contenente il Sale, altro principio della triade alchemica insieme allo Zolfo/Fuoco), origine del bios/vita ed elemento di risonanza e comunione fra tutti gli esseri viventi.

L’originale a quando risale e da chi è stato prodotto?

Questa immagine compare nel libro di Aforismi Alchemici del Barone Urbiger, scrittore tedesco studioso di alchimia detto anche Baro Urbigerus. Pubblicato in inglese nel 1690 e in edizione tedesca ad Amburgo nel 1703 , o forse 1705, col titolo Besondere Chymische Schrifften (Scritti alchemici peculiari)

Vi è stata consigliata o è arrivata “come per caso”?

Quando nel 2000 fondammo la Scuola di Naturopatia insieme a Centro Natura, noi di TING Spazzavento chiedemmo consiglio a Enrico GianFranco Guidazzi  di Cervia, socio TING, dottore in teologia e maestro erudito di alchimia, astrologia, qabbala, calligrafia. Enrico propose questa immagine densa di simboli e significati, in quanto di buon auspicio per l’impresa a cui ci accingevamo: formare operatori del benessere olistico, cioè Naturopati.

Sono visibili sole, luna e acqua increspata dal vento, un classico riferimento agli elementi o qualcosa di più?

Mercurio regge nella mano destra il Caduceo, simbolo del saper curare secondo la Medicina Tradizionale Europea. Due serpenti che si avvolgono attorno al bastone richiamando, tra l’altro, il percorso lungo la colonna vertebrale di Ida e Pingala (i due canali energetici principali secondo l’antica tradizione medica Ayurvedica). N   ella mano sinistra il mondo sormontato dalla Croce, luogo d’incarnazione del Cristo divino. Il vento (Aria) increspa l’Acqua e in alto il Fuoco, i ‘luminari’ del cielo Sole e Luna, la cui Luce trasmette le informazioni/frequenze che codificano l’esistente.

Come si coniuga con la missione di questa scuola?

Sono qui rappresentati i 4 elementi Acqua Fuoco Terra e Aria della tradizione ippocratica greca e latina. Sono presenti anche il Legno (nel Caduceo, nel vento e nella torsione dei serpenti) e il Metallo (nella Croce che abbraccia il mondo e lo protegge). Elementi tutti presenti nella Medicina Tradizionale Cinese di cui, nei tre anni di formazione, studiamo e applichiamo le leggi e relazioni energetico-analogiche. L’immagine esprime quindi le radici della sapienza delle tradizioni mediche antiche, integrate nella nostra Scuola con l’evoluzione delle attuali conoscenze scientifiche fisiche e biologiche, alla base della formazione triennale del Filius noster: il Naturopata.