Dal cerchio alla spirale

Home/Ami-amo, Anteprima, Blog Naturopaticamente/Dal cerchio alla spirale

Geocentrico → eliocentrico → spirale: evoluzione delle visioni

Passaggi astronomici, nel senso di enormi, che ritmano il tempo delle scoperte sulle origini e l’evoluzione degli oggetti che formano l’universo e che possono essere osservati sulla sfera celeste. La Terra al centro, fu spostata nell’orbita del Sole da Niccolò Copernico. Teoria confermata da quel Galileo Galilei, circa sessant’anni dopo la morte di Copernico, a cui nel 1633 fu imposta l’abiura proprio per tale convincimento. A dare un solido fondamento alla teoria di Copernco fu la scoperta dei satelliti medicei, o galileiani… i loro nomi,  pura poesia: Io, Europa, Ganimede e Callisto.

Dall’immagine del sistema solare come una giostra gigante in cui i pianeti sono dotati di moto non perturbato,  sempre uguale e nella stessa porzione dello spazio, a quella attuale di un sistema solare in movimento dinamico, secondo questo modello spiraliforme, corrono tanti anni e tanta matematica.  Possiamo dire di essere scesi dalla giostra per intrapendere un viaggio che può essere anche interiore e che ci riunisce alla Natura nelle sue molteplici meravigliose forme.

Arte e natura da fratello a sorella

Frutto di una staffetta sono anche le parole della direttrice della Scuola di Naturopatia: Marcella Brizzi. Suo fratello Luigi, terapeuta psicomotricista, le ha segnalato il bel video dell’artista DjSadhu e lei per noi ha scritto queste suggestive parole a commento del meraviglioso moto elicoidale del sistema solare. Grazie Marcella!

Immagino il Sole, mentre sfreccia a 70.000 km/h nello spazio, girare su se stesso
generando le orbite elicoidali di tutti noi che, indefessi, lo seguiamo senza mollarlo mai!!!
Questo modello mostra in magnitudo il “Pantarei” ( tutto scorre ) di Eraclito,
l'”impermanenza” secondo il buddismo e il 2º principio energetico universale della MTC  e della Macrobiotica:  “ogni cosa si modifica”.
La realtà, dunque, è cambiamento!
… cavalcarla ( la realtà ) cercando di cambiare in meglio… qualche abitudine?
O semplicemente esser grati nel fluire contemplando, in armonia con la natura in noi e intorno, ogni cambiamento, danzare il flusso della Vita tutt’Una?

 

“L’Astronomia costringe l’anima a guardare oltre e ci conduce da un mondo ad un altro”
Platone