L’ultimo giorno dell’anno porta in sé il primo, e il primo giorno racchiude tutti i buoni propositi per l’anno che ci aspetta. Non ci vogliamo sottrarre all’elenco, ci piacciono tutte le pratiche di benessere e di buon senso e ad ognuno auguriamo buona scelta! La nostra scelta di benessere, da perseguire per il prossimo anno è: “l’essenziale”. Ispirandoci ad una piccola storia zen:

“Un uomo che camminava per un campo s’imbattè in una tigre. Si mise a correre, tallonato dalla tigre.
Giunto ad un precipizio, si afferrò alla radice di una vite selvatica e si lasciò penzolare oltre l’orlo.
La tigre lo fiutava dall’alto. Tremando l’uomo guardò giù, dove, in fondo all’abisso, un’altra tigre lo
aspettava per divorarlo. Soltanto la vite lo reggeva. Due topi, uno bianco e uno nero, cominciarono
a rosicchiare pian piano la vite. L’uomo scorse accanto a sé una bellissima fragola. Afferrandosi alla
vite con una mano sola, con l’altro spiccò la fragola. Com’era dolce!”                      101 storie zen

Con cuore auguriamo a tutti il dono di ogni giorno, quel qui e ora che poi così scontato non è. Felice anno!